Scoprire di aspettare un figlio… a Londra!

Quando 9 anni e mezzo fa partivo all’avventura alla volta di Londra, per un’esperienza che pensavo temporanea, non avrei mai immaginato che, un giorno, in questa terra straniera, avrei addirittura avuto un figlio! Già… Poco meno di 5 mesi fa, alle 5:00 del mattino ed ancora mezza addormentata dopo una notte da leoni fuori con la Ele, scoprivo che il mio ritardo non era dovuto al cambio di stagione o ad uno stile di vita irregolare, il test Clear Blue comprato la sera prima non lasciava spazio ad interpretazioni di nessun genere, dal display la parola PREGNANT sembrava quasi urlata.
Considerato che la settimana prima avevo fatto due test, entrambi risultati negativi, devo ammettere che proprio non mi aspettavo questo risultato ma un secondo test effettuato dopo qualche ora non lasciava spazio ad equivoci…

pregnantOra, sia chiaro, la gravidanza era cercata e non c’è dubbio che sia felicissima al riguardo ma la verità è che quella mattina del 15 Novembre, all’alba di un weekend che nel giro di poche ore mi avrebbe vista a Lisbona con le mie migliori amiche, all’urlo PREGNANT più che felice sono rimasta scioccata. Confusa e felice come avrebbe cantato la Consoli, dopo un paio d’ore svegliavo il mio compagno con caffè a letto accompagnati dai due test positivi…

Così è iniziata la mia avventura di “mum to be” in un Paese straniero e tra mille dubbi e scoperte che faccio ogni giorno ho deciso di condividere con voi questa nuova parte di vita da italianlondoner… incinta. Nella mia navigazione tra test previsti da NHS, appuntamenti con la midwife, nuovo stile di vita e vestiti premaman, proverò a condividere quest’eccitante (e terrorizzante) nuova fase, mentre riprenderò (finalmente dopo tanto) anche il blog generico sulla Londra più amata dagli italiani.

Scrivetemi, commentate, mandatemi un piccione viaggiatore, vi aspetto presto, qui!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*



Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial