London Calling

Raccontare gli odori del mondo non è una cosa semplice. Sì… quei sapori di culture così diverse tra di loro che si incontrano nelle strade, sulla metro, nei market e nei coffe shop della città più colorata d’Europa: Londra. La città cosmopolita per antonomasia, la città della diversità tollerata, dell’eccentricità mai fine a se stessa, e poi del lavoro massacrante, della meritocrazia, se vali vai avanti, se non hai voglia di “faticare” fai le valigie e torni da mammà.

La città della cultura e delle gang di periferia, la città dove la tua destra è la loro sinistra e viceversa; dove fai amicizia e ti innamori pronto già a dire “goodbye” col fazzoletto bianco in mano. La città del low cost e del fashion, il coacervo del tutto è possibile ma sempre e solo a costo di grandi sacrifici, la città del pollo in tutte le salse e dell’avocado come “main course”.

La città della pioggia e del freddo e delle mezze-maniche ovunque appena spunta un raggio di sole; la città dei rave e dei festini, dove tutti dopo le sette di sera sono ubriachi ma del rigore assoluto che non tollera 3 minuti di ritardo a lavoro. Londra, la città del tutto e del suo contrario. Noi vogliamo provare a raccontarvela questa città, attraverso gli occhi di chi la vive cercando di offrirvi alternative alle solite méte turistiche, magari dandovi la possibilità di conoscere gli angoli più nascosti della città che non dorme mai.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*